off

eventi site specific

Spazi autonomi luoghi dimenticati luoghi che resistono.

Si costituisce un gruppo di lavoro che in un tempo relativamente breve crea una performance collettiva composta di differenti quadri differenti in relazione allo spazio.
I materiali scenografici sono composti da quanto trovato sul luogo.
Le luci sono interamente costruite a mano, ognuno crea il proprio “spot”.
Il gruppo lavora insieme ed è coinvolto in ogni fase del processo creativo e di lavoro.
Riordino dello spazio, pulizia, costruzione e rimaneggiamento oggetti trovati ecc…
L’attenzione è posta all’esperienza nel suo insieme, al nostro modo di funzionare come gruppo, e non solo sull’evento performativo finale.

ossa per 10 presenze

(col) cuore in gola per corpo solo

sono sprofondata in un cielo nero
in una luce opaca ho vagato
mi sono persa
ho calpestato sogni
le mie stesse orme svanite
le pieghe della mano
le linee del cuore
un pensiero interrotto

la stessa azione performativa in diversi luoghi della città, a diverse ore del giorno o della notte.

l’azione si trasforma in quanto è il paesaggio stesso, la luce i rumori le persone, gli imprevisti a suggerire differenti sensazioni e immagini nello spettatore.

U-tops per sei corpi

due nemici ho io a questo mondo
due gemelli indissolubilmente fusi
la fame degli affamati e la sazietà dei sazi
m. cvetaeva

utopia : quanto costituisce l’oggetto di un’aspirazione ideale non suscettibile di realizzazione pratica

azione performativa davanti o all’interno di centri commerciali.